Martedì, 18 Maggio 2021

300

300

 

Cast : Gerard Butler, Lena Headey, David Wenham, Dominic West, Vincent Regan, Rodrigo Santoro, Andrew Tiernan, Andrew Pleavin

Regia: Zack Snyder

a cura di Elio Salvadori 

Sulla carta, non proprio il genere tipico che vado a vedere solitamente, ma il film, nonostante il pessimo doppiaggio italiano, e' - sapendone riconoscere il suo forte stile fumettaro e pulp - da vedere.
La vicenda parla della famosa impresa delle Termopili avvenuta nel 480AC durante la quale un manipolo di 300 spartani tenne testa per 3 giorni all’esercito persiano di re Serse, il più grande che il mondo avesse visto fino a quel momento (si parla di un milione di guerrieri). Imprecisioni storiche permettendo, si tratta di una lotta pesantemente impari ma che simbolizza quella capacità di saper lottare fino in fondo anche quando sai già in partenza che non potrai vincere, quanto meno per "cercare qualcuno che mi dia quella che a Sparta chiamiamo una bella morte" - come dice uno dei
protagonisti - sapendo che in gioco c'e' la libertà del tuo popolo, delle tue donne e dei tuoi figli, a cui vuoi impedire a costo della tua stessa vita di doversi inginocchiare di fronte agli invasori.
L'aver riconosciuto dietro a quello spirito indomito di sacrificio (dono) una delle piu' grandi capacità che noi Uomini sappiamo portare a questo mondo mi ha dato una grande energia, e nuova linfa a questo accresciuto senso del mio essere Uomo, e di cio' che esso significa ed ha significato nel corso della nostra civiltà.
Il rapporto tra re Leonida e la sua regina un bell'esempio di quanta forza possa darti una compagna che sappia riconoscere il tuo ruolo nella coppia E nel mondo (e naturalmente vale anche viceversa, anche lei trae molta forza da quell'uomo pronto al sacrificio per la libertà del suo popolo).
Grazie a Dio niente scene melense stile Hollywood, ma piuttosto un ottimo stile scorretto che fa pulsare pesantemente le vene a chi ci vede solamente dell'apologia di nazismo e filo-americanismo (che palle!).
Bella anche la scena del re che "gioca alla lotta" col figlioletto, insegnandogli cosi' i principi che stanno alla base di Sparta e dei suoi abitanti: son proprio belli i padri quando giocano alla lotta coi loro figli!

[03 marzo 2007]