Venerdì, 17 Settembre 2021

Magnolia

Anderson, USA 1999 

"Sono Frank T.J. Mackey, sovrano assoluto della figa e creatore del programma "seduci e distruggi." E' soprattutto per questo proclama gridato da Tom Cruise che i media hanno prestato attenzione a questo film, del resto ottimo, vincitore al festival di Berlino. Noi ne parliamo perché è, in realtà, un film sul maschile, e su cosa l'uomodiventi nel magafrullatore narcisistico della società dominata dalla Grande Madre di tutti i consumi.
Viene così spietatamente mostrata la vergogna dei padri complici del frullatore grandematerno: dallo showman, molestatore della figlia, all'altro che butta il figlio intelligente nei telequiz per comparsi con le vincite la fuoriserie e giocare in borsa, al "padre in fuga" che molla moglie e figlio (che poi diventerà il "sovrano assoluto della figa"), perché il cancro della donna gli fa orrore, e paura. Ma i protagonisti sono i figli, i giovani. Problematici, certo, ma anche coraggiosi e, a loro modo, leali: dal figlio genio dei telequiz, all'infermiere del vecchio che a sua volta sta per morire di cancro, al giovane poliziotto che sembra uscito dai Promise Keepers, all'umanissimo, perfetto, "sovrano assoluto della figa", Tom Cruise. Forza, maschi!