Venerdì, 17 Settembre 2021

Matrix

Andy e Larry Wachowsky, USA 1999 

Matrix, di Andy e Larry Wachowsky, con Keanu Reeves, é una grande fiaba contro la società della Grande Madre = Matrix. Come tutte le fiabe che si rispettino racconta lo sviluppo di una figura di eroe, in questo caso postmoderno, il giovane Neo, portatore del nuovo e della rivolta necessaria perché il nuovo viva e si manifesti. Come l'eroe di Fight Club, Neo non riesce a dormire fino a quando non prende coscienza della sua condizione di schiavo (simile del resto a quella di tutti gli altri), e accetta il "contatto", informatico ma soprattutto psicologico, con Morpheus, il Maestro (interiore/esteriore) che lo cerca. Perché Morpheus, il sonno, l'inconscio, sa che Neo é l'Eletto, il chiamato, così come il nostro inconscio sa e ci spiega (se lo ascoltiamo), che siamo chiamati a ribellarci a una condizione di schiavi, a rovesciare il potere artificiale delle macchine e dei loro servi-padroni, per ritrovare la condizione umana. Il percorso archetipico del ritrovamento di sé, e della rivolta contro il Matrix-sistema, é perfetto, veloce, ed entusiasmante.