Sabato, 23 Ottobre 2021

Ricomincio da oggi

La rivincita del maschile

Dopo che da tempo si parla dell'uomo matrizzato o poco maschile, ecco a mio avviso due film che ci rimettono in giusta luce.

Ricomincio da oggi, di Tavernier.

Una straordinaria figura di insegnante di scuola materna, instancabile e appassionato, circondato da una serie di figure femminili (e come potrebbe non essere visto che siamo in una scuola materna), da cui non si lascia assolutamente strumentalizzare o ancor più schiacciare, bensì dimostra quanto un uomo sia in grado di dare, senza perdere la sua originale connotazione (vedi la scena in cui senza consentire parola scaccia ed con una certa ma giusta violenza l'inetta assistente sociale!).

La ragazza sul ponte, di P. Leconte

Una storia d'amore un poco particolare, girata in bianco e nero, e forse qui sta il bello perché da sola questa storia da colore alla vita.E poi il film gioca prevalentemente sul "primo piano" che per definizione rende molto meglio in una scala di grigi che con il colore. Una storia d'amore in cui i due protagonisti si danno del voi e neppure si sfiorano, ma che raggiunge punte di erotismo incredibili, nel momento in cui lui si "esprime" e lei "passivamente" subisce.

Forse sono un poco criptico, ma non voglio rovinare agli amici il piacere di scoprirlo e quindi consiglio a tutti di andarlo a vedere.

Renato