Sabato, 23 Ottobre 2021

I semi del futuro

semi

 

Sergio Maria Francardo
"I SEMI DEL FUTURO"
Riflessioni di un medico sui cibi transgenici

Edilibri

Questo libro, scritto per rispondere alle domande dei miei pazienti, nasce dalla convinzione che ogni uomo possa e debba esprimersi sui grandi temi del nostro tempo. In ambito etico il parere di ogni uomo è un valore irrinunciabile. Non possiamo lasciare questa responsabilità agli specialisti, occorre però avere delle chiare informazioni per poter prendere posizione. Questo libro nasce dalla ribellione propositiva all’idea che l’ingegneria genetica, nei suoi aspetti concreti e nelle sue possibilità future, sia un tema da trattare tra esperti, biologi molecolari,scienziati.Come tutti i grandi temi del rapporto uomo natura riguarda ognuno di noi e il futuro della specie umana.
La scienza moderna, con le sue grandi scoperte e le sue formidabili applicazioni, ci stimola al diritto-dovere di ampliare le nostre forze cognitive, ma ancor più quelle morali, per orientare i nostri pensieri e le nostre azioni ad un orizzonte che guardi oltre le nostre necessità immediate. Pensare alle condizioni in cui lasceremo la Terra è un compito irrinunciabile, pensare al futuro significa rendere degno il presente.
Per difendere lo sviluppo delle biotecnologie di fronte ai rischi di immettere in natura piante e animali che possano creare rischi ambientali gravi, scienziati come il Nobel Dulbecco dichiarano: “che anche la mucca pazza non era prevedibile”. Il libro mostra come Rudolf Steiner, già nel 1923, abbia previsto e descritto in modo inequivocabile tale evento, proponendo come soluzione, già allora, una agricoltura sostenibile e raffinata come l’agricoltura biodinamica, prima agricoltura biologica moderna. Solo oggi possiamo sperimentare con precisione il valore di tale impulso per un agricoltura curativa della salute della pianta, ma anche dell’humus. Dove opera, la biodinamica, riesce a risanare i gravi danni alla terra sviluppati dalla monocultura tipica dell’agricoltura convenzionale, dall’avanzare delle metropoli e dall’incremento dell’attività industriale. In Australia oltre due milioni di ettari di terra quasi tutta desertificata, sono stati riportati alla fertilità grazie alla biodinamica creando lavoro e prezzi competitivi con i prodotti dell’agricoltura convenzionale. Il valore aggiunto è che tale agricoltura risana la terra, arricchisce l’humus, vera fonte della vita planetaria. Al capezzale del grande malato del presente: la Terra, occorre un volontariato ideale un gesto umano che inviti all’armonia tra uomo e natura.

Sergio Maria Francardo

EDILIBRI
Via Vincenzo Monti 28 – 20123 Milano
Tel.0248011508 Fax0248011509
Internet: www.edilibri.it
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per acquistare questo libro per posta elettronica basta compilare la scheda all'indirizzo:
http://giom.web.planet.it/ordineacquisto.html