Sabato, 23 Ottobre 2021

Ansia da paternità

Salve sono Luca, 

Ho 24 anni, conosco la mia donna della vita da 2 mesi. il nostro è amore, il più naturale e sincero del mondo. Non sto a spiegare i particolari, ma tutto va a meraviglia.
Purtroppo iniziano i guai, nel senso che forse è rimasta (erroneamente) incinta. La cosa mi sta sconvolgendo in quanto non sono pronto per avere un bambino. Non ho ancora l'autonomia finanziaria e altro. Lei è ancora giovane studente.
Cosa potrei mai fare. Vi prego soddisfare la mia ansia.
Ringraziandovi per l'attenzione.

Luca


Caro Luca,
non abbiamo titolo per darti consigli specifici. Non conosciamo te, la tua ragazza e le vostre famiglie. Osserviamo però che il tuo “sconvolgimento” ti fa onore. Altre coppie, al vostro posto, sarebbero andate di filato alla Asl competente, magari senza neanche consultarsi coi genitori, ed avrebbero risolto il problema con APPARENTE tranquillità. Sottolineamo apparente perchè, se si ama la vita, un aborto è sempre una ferita che lascia nel tempo tracce profonde, a livello individuale ma anche di coppia; un'ombra che facilmente si ripresenta, prima o poi. Crediamo che dobbiate prendere bene in considerazione anche questo elemento.
Un figlio quando non ci si sente maturi sconvolge l'esistenza. La ricerca di un lavoro, il mettere da parte, almeno momentaneamente, alcuni sogni e progetti, le nuove responsabilità di genitori che incombono. Non vogliamo edulcorare la pillola. E’ dura!
E' però anche l'occasione per crescere, per dare ai vostri sentimenti d'amore una ragione in più per durare, per stringere fra di voi un patto solidale cementato dalla nuova vita. A noi piace esortarvi ad essere ottimisti, a coinvolgere i nonni per aiutarvi a crescere, e soprattutto, se decidete di tenere il bimbo, a non far assopire il "bambino dentro di voi". Intendiamo dire che crescere, assumere con la giusta consapevolezza nuove e pesanti responsabilità, non deve farvi perdere la leggerezza e la creatività. Se alla sera, stanchi morti e con meno voglia di fare l'amore (può succedere), una cosa qualsiasi, un episodio da poco, un'immagine, una parola, sarà capace di farvi scoppiare in una risata cristallina ed in un abbraccio, il giuoco sarà fatto. Nessuna traversia sarà più forte di voi.
Noi maschiselvatici, caro Luca, non possiamo che offrirti questi pochi spunti, nella speranza che ti servano a guardare meglio dentro di te e ad essere forte e protettivo colla tua ragazza.
Se deciderai di alzare verso il cielo tuo figlio, prometti di inviarci una sua foto. Saremo felici di pubblicarla sul nostro sito.
Buona fortuna,

I maschiselvatici