Martedì, 15 Giugno 2021

Discriminazioni assicurative

Ciao a tutti i Selvatici 

Sono Andrea di Milano (iscritto alla lista U3000), oltre a seguirvi spesso via Internet, ho partecipato lo scorso Aprile alla presentazione di un libro di Claudio presso la libreria Tikkun di Milano.
Vorrei segnalare a tutti una vicenda molto grave sentita in radio Lunedì 25 Giugno.
Il grosso gruppo assicurativo a livello nazionale LA FONDIARIA (dalle pagine gialle sembra faccia parte anche la Milano Assicurazioni), ha pubblicizzato un piano assicurativo RCA auto notevolmente scontato per il gentilsesso.
Il messaggio lanciato dalla pubblicità vantava il fatto (come se fosse una cosa del tutto normale), che la razza femminile fa meno incidenti di quella maschile.
Questo è vero! Infatti, quando una femmina ha esigenza di spostarsi, si fa venire a prendere sotto casa da qualche maschio matrizzato, lo fa aspettare mezz’ora mentre si stucca le rughe, si fa scorrazzare in giro risparmiando i soldi della benzina e non rischiando niente, infine come ricompensa di ciò quando non serve più lo molla. Per forza poi che le donne non vanno mai a sbattere con la loro auto.
Da parte mia in ogni modo boicotterò qualsiasi compagnia assicurativa che assume atteggiamenti sessisti e razzisti verso il genere maschile, e invito chiunque a fare altrettanto (inizierò ad informarmi presso la mia assicurazione).
Ho pensato di segnalare la spiacevole situazione a "Uomini 3000" e a "MASCHI SELVATICI" (oltre che a vari conoscenti), onde evitare che qualcuno possa essere discriminato e rimetterci dei soldi senza neanche saperlo.
NB: Mi piacerebbe (anche se stò seguendo già la lista U3000 di Rino Barnart) se per favore mi potete fare sapere eventuali iniziative del gruppo Maschi Selvatici di Milano, alle quali mi piacerebbe partecipare.
Ad Aprile ero entrato in contatto con alcuni Selvatici (Renato ed altri ragazzi), e avevo conosciuto Claudio Risè, ma poi non mi sono più fatto sentire, un pò per motivi di tempo, ma anche perche effettivamente sono un pò spaventato da questa nuova esperienza, e dal mondo troppo matrizzato che stà fuori (per diventare un Selvatico bisogerebbe avere una bella dose di coraggio).

Ciao a tutti!!!

Bianchi Andrea (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Caro Andrea,

la bella dose di coraggio che senz'altro ci vuole per diventare un Selvatico l'hai già trovata in te nel momento in cui ti sei seduto alla tastiera per scriverci questo messaggio, che con piacere pubblichiamo. Ma attenzione: ci vuole molta più vigliaccheria e masochismo per restare nel mondo matrizzato che stà fuori. Con in più la certezza dell'infelicità. Ed allora noi ti diaciamo: meglio rischiare di essere felici che aver la certezza di non esserlo.
Ben arrivato. Una lunga strada ci attende.

I Maschi Selvatici